SEGUICI SU:

Nube tossica Pomezia: commessa dell’Outlet di Castel Romano in pronto soccorso. USB: una dipendente Calvin Klain sta ricorrendo alle cure dei sanitari

Roma -

La chiusura dell’Outlet di Castel Romano è stata decisa stamattina a causa del cattivo odore legato all’incendio di ieri a Pomezia, ma molti dipendenti sono trattenuti nei negozi in attesa della riapertura prevista per le 12.00. Abbiamo notizia di una commessa nostra iscritta che si sta recando al pronto soccorso a causa dell’esposizione ai fumi tossici.

 

«Si evacui immediatamente per tutti, anche per i lavoratori - attacca Francesco Iacovone dell’Esecutivo Nazionale USB Lavoro Privato – le multinazionali del commercio non possono mettere in pericolo la salute delle commesse e dei commessi per continuare a macinare profitti.»

 

«Le notizie stampa parlano di evacuazione - prosegue il sindacalista Usb – ma molti lavoratori sono in attesa della riapertura prevista per mezzogiorno, e ci segnalano un odore insopportabile. Una nostra iscritta è in pronto soccorso e chiediamo con forza che si eviti quanto accaduto nel 2015 con l’incendio nell’aeroporto di Fiumicino»

 

«Il Comune di Pomezia e la ASL competente ordinino l’immediato completo sgombro del sito produttivo, in attesa che si faccia chiarezza sulla natura del cattivo odore e sulla salubrità dell’aria.» conclude Francesco Iacovone


USB Lavoro Privato